<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=325701011202038&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Ad aprile la natura si risveglia, arriva il primo sole primaverile, sbocciano i fiori…e anche il mondo digitale è in fermento. La Digital Transformation, infatti, porta con sé un cambiamento continuo che avviene ogni giorno sotto i nostri occhi. E stare al passo con questo ritmo non è sempre cosi facile. Ecco perché vogliamo aiutarvi a rimanere sempre aggiornati con le novità provenienti dal mondo digitale e per questo aprile la nostra area Education ne ha selezionate quattro per voi! Buona lettura!

201902_CTA_TREND_2019_TOFU

 

Airbnb investe nel settore alberghiero

Baluardo della sharing economy Airbnb vuole diventare una vero e proprio punto di riferimento per tutti i viaggiatori, non solo quelli che affittano stanze o case vacanza ma anche per chi decide di soggiornare in albergo. Ecco perché, già a marzo, ha acquisito HotelTonight.it, una piattaforma online per le prenotazioni alberghiere dell’ultimo minuto fondata nel 2010. E ora, all’inizio del mese di aprile, ha deciso di investire anche in OYO, una unicorn indiana (società con un valore superiore al miliardo di dollari) che concede in franchising hotel in 8 paesi nel mondo e gestisce quasi 9000 hotel in tutta l’India. La scelta di Airbnb? Ce la spiega Greg Greeley, President of Homes della compagnia “Emerging markets like India and China are some of Airbnb’s fastest-growing, with our growth increasingly powered by tourism to and from these markets. In many of these markets, OYO is empowering local hospitality entrepreneurs to provide more options to more travelers. We share a dedication to offering people more choices when traveling and we’re excited to partner with OYO as we work to make Airbnb for everyone”.

 

Airbnd-oyo-1200x600

 

Snapchat entra nel mondo dei videogiochi

Minacciato su due fronti da Instagram e da TikTok, nuova piattaforma social molto in voga tra gli adolescenti, Snapchat ha dovuto inventarsi un nuovo modo per conquistare gli utenti. Il 4 aprile ha, quindi, lanciato Snap Games, una nuova piattaforma per il gaming da mobile. Gli Snap Games sono gratuiti e si possono attivare direttamente dalla chat per giocare con i propri contatti. Ma gli Snap Games sono anche una nuova risorsa per il settore dell’adv sulla piattaforma social! Per poter giocare, infatti,  tra una sessione e l’altra gli utenti dovranno visionare alcuni annunci pubblicitari della durata di pochi secondi. Sarà la mossa giusta per riportare il social del fantasmino in auge?

 

 

 

To Good To Go sbarca in Italia

Le nuove generazioni e soprattuto la più giovane generazione z sono sempre più attente ai problemi del nostro pianeta e lo spreco alimentare è sicuramente una piaga che da anni ci affligge. Non stupisce, quindi, che dal mondo della Gig economy arrivi una start up che ha trovato un suo modo per risolvere il problema. Una società danese fondata nel 2015 - To Good To Go - ha infatti ideato un'app che permette ai bar, ristoranti, supermercati e hotel di vendere online i cibi che non sono risulti a vendere e che andrebbero altrimenti sprecati. Questi possono poi essere comprati online dagli utenti a prezzi ridotti. Come? Nella formula delle magic box, cioè set di prodotti freschi che, rimasti inveduti, non possono rimanere per il giorno successivo. Oltre alla lotta allo spreco alimentare To Good To Go si occupa anche della tutela dell’ambiente perché ogni magic box permette di risparmiare 2kg di CO2 emessa: sono infatti gli utenti che, dopo essersi geolocalizzati, vanno a ritirare di persona la box e, i più attenti, portano anche i propri contenitori da casa. Questa possibilità ora è aperta anche ai cittadini di Milano e tra gli esercizi aderenti troviamo già Carrefour e Eataly

 

 

 

LushUK goes unsocial

Che il mondo è digitale è un dato di fatto. Ecco perché non potevamo non citare tra le nostre news chi ha deciso di abbandonare il digitale. Stiamo parlando di LushUK, divisione inglese dell’azienda di cosmetici e prodotti per il corpo 100% naturale, che con un post dell’8 aprile ha dichiarato di voler spegnere i propri social. Il motivo di questa scelta? Come si legge nel commento al post “I social media stanno rendendo sempre più difficile parlare direttamente tra di noi. Siamo stanchi di combattere con gli algoritmi e non vogliamo pagare per apparire nel news feed”. Una polemica, quindi, verso i sistemi di news feed che privilegiano solo i contenuti sponsorizzati. Una scelta molto coerente con il messaggio  dell’azienda del beauty che promuove un detox dai social per riscoprire le relazioni comunitarie anche a prescindere dal mondo dei social networks. Ma una scelta davvero insolita per un brand che ha sui social un largo seguito (LushUK ha, per esempio 573mila follower). Solo nei prossimi giorni si capirà davvero la scelta strategica del brand, perchè come detto anche da Lush, infatti, “This isn’t the end, it’s just the start of something new”.

 

 

 

 

Queste sono solo alcune della novità di questo mese. Sei curioso di saperne di più? Essere sempre aggiornati e sviluppare una cultura digitale è fondamentale per un'azienda che vuole restare al passo con i cambiamenti innescati dalla rivoluzione digitale e competere con successo nell'attuale contesto socio-economico. E i trend digitali sono oggi più che mai al centro dell’interesse di molte aziende che li stanno già mettendo in atto. Vuoi scoprire qualche esempio? Scarica il report di Digital Dictionary!

 

201902_CTA_TREND_2019_MOFU

Francesca Toldi
Autore

Francesca Toldi

Curiosa, propositiva e perfezionista. Davanti ad una sfida non si tira mai indietro. Approdata nel mondo della comunicazione da un background di studi molto vario ora è digital analyst e content creator in Digital Dictionary. Segni particolari: divoratrice di romanzi e cinefila professionista. Il suo motto: don’t stop until you are proud!

Visual_storytelling_fundamentals_checklist
Digital_mindset_CTA