<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=325701011202038&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

7' di lettura

Il Brand Positioning, ossia il posizionamento del marchio, rappresenta il concetto chiave all’interno di ogni strategia di marketing, che sia per incanalarla, ottimizzarla o pianificarla nuovamente. Si tratta del posizionamento che occupa il brand nella mente dei consumatori e degli stakeholder.

Abbiamo approfondito ampiamente il tema nell’articolo Brand Positioning: strategia e attuazione, in cui ne abbiamo spiegato il significato, le dinamiche, i vantaggi competitivi e la strategia più indicata.

In quest’articolo spostiamo il focus verso i casi di successo, quei brand che sono riusciti a occupare un ruolo fermo e indiscutibile nella mente delle persone, facendo sì che queste collegassero in automatico il nome del brand al prodotto, servizio o bisogno che andava a soddisfare.

Ecco una lista degli esempi più noti e di successo:

 

 

Ti stai chiedendo come definire il tuo posizionamento strategico sui canali digitali? Il Business Model Canvas Comunicativo di Digital Dictionary può fare al caso tuo: clicca qui sotto per scaricare il business model canvas pdf.

business-model-canvas-pdf

 

Brand Positioning: RedBull, l'energy drink

 

Cosa ti viene in mente quando leggi o senti parlare di “RedBull”? E cosa ti viene in mente quando si parla di energy drink? Ecco, questo è il ragionamento.

Nella testa delle persone “RedBull” ed “Energy drink” vogliono dire esattamente la stessa cosa: la RedBull è l’energy drink per antonomasia, la bevanda che “ti mette le ali”, rappresentata da slogan ed eventi che non fanno che ribadirne il concetto e supportarne l’immagine.

A cosa si deve il raggiungimento di un posizionamento così netto e inequivocabile? A tanti fattori conciliati in maniera impeccabile: dai colori, al logo, alle campagne pubblicitarie, gli eventi e i vari slogan. Ma fondamentalmente a una cosa sola: un’ottima strategia di Brand Positioning.

 

Brand Positioning: McDonald, il fast food

 

Non è sicuramente l’unico fast food al mondo, ma per tanto, troppo tempo è stato il più noto e il più associato a tale nozione, così come al più generico concetto di “hamburger”. 

Il McDonald è il fast food per eccellenza, nato per soddisfare le esigenze del cittadino medio americano, ma diffuso e apprezzato in tutto il mondo per la sua semplicità, il suo gusto e il suo mantenere la promessa: cibo caldo, gustoso, veloce, che soddisfa i golosi e placa la fame in pochissimo tempo.

 

BP.003

 

Brand Positioning: Tesla, l'auto elettrica

 

Vuoi perché è la prima, vuoi perché siamo nel periodo d’oro dell’elettrico, Tesla è l’auto elettrica, è il primo brand a cui le persone pensano quando si fa riferimento alla transizione elettrica nel mercato dell’automotive. 

A cosa si deve il suo posizionamento? Al tempismo, sicuramente, ma anche a tutto il lavoro di innovazione che lo precede: Elon Musk e il suo team hanno puntato significativamente sull’innovazione, la sostenibilità, l’esclusività e l’ottimizzazione delle performance

Tutto questo richiede una considerevole capacità di analizzare i trend di mercato, i bisogni dei consumatori, i temi caldi (come la sostenibilità) e un lavoro di promozione e marketing preciso e contestuale. 

New call-to-action

 

Brand Positioning: Coca-Cola, la bevanda giusta

 

Giusta per che cosa? Per qualsiasi situazione. Inventata da un farmacista come tonico, è divenuta la bevanda da accompagnare comodamente a ogni pasto, da sorseggiare durante il pomeriggio, per un aperitivo o per qualsivoglia occasione. 

Nonostante la spietata concorrenza, Coca-Cola non ha mai vacillato nel suo posizionamento strategico: è tutt’ora una delle bevande più note, più consumate e che maggiormente richiama il concetto di “bevanda”, la bevanda giusta.

 

Brand Positioning: Nike, l'abbigliamento sportivo

 

Esiste qualcuno, nel mondo, che non conosce Nike? No. Persino chi non compra da Nike, posiziona il brand come il marchio di riferimento per l’abbigliamento sportivo.

Nike si è posizionata con le calzature, le sue scarpe sono storicamente (e attualmente) pensate per essere comode e prestarsi agli sportivi. Negli anni sono sorti altri validi competitor, Adidas tra tanti, ma le scarpe di Nike sono tutt’ora le calzature di ideali per tanti sport, dal calcio, all’atletica leggera, al tennis, alla pallacanestro.

 

BP.004

 

Brand Positioning: Amazon, l'e-commerce

 

L’e-commerce è riduttivo, considerando la crescita esponenziale di Amazon e tutti i servizi che ha incluso negli anni, dalle consegne, alla musica ad Alexa e tanto altro. 

Tuttavia, quando pensiamo a qualcosa e diciamo “bello, lo ordino”, la nostra mente finisce la frase con “lo ordino su Amazon”. Amazon è l’e-commerce, ma in realtà è qualcosa di più: è la consegna puntuale, è la spedizione veloce, è il prezzo modico, ma soprattutto la promessa che tutte queste coordinate vengano rispettate.

 

BP.001

 

Brand Positioning: Volvo, la guida sicura

 

Collegamento meno immediato rispetto ai precedenti, ma Volvo rappresenta un caso studio interessante in tema di Brand Positioning. Perché? 

La casa automobilistica svedese ha progettato le sue auto per rispondere alle esigenze delle persone in tema di sicurezza. L’esempio più eclatante riguarda il fatto che Volvo ha creato la cintura di sicurezza a tre punti e l’ha resa poi disponibile a tutti i suoi competitor. Per quale motivo? Non doveva essere il suo vantaggio competitivo? No, è ben di più: è il suo fattore distintivo, questa strategia ha giovato parecchio la suo posizionamento.

Ha letteralmente messo la sicurezza delle persone al centro del suo modello di business e l’ha veicolato attraverso brillanti strategie di comunicazione.

 

digital strategy comunicazione

 

Brand Positioning: Disney, l'intrattenimento per bambini

 

Quali parole ci vengono in mente, pensando a Disney? Sogno, fantasia, storie, bambini, televisione, cartoni animati…? Queste e altre, che potremmo riassumere con “intrattenimento per bambini”.

Disney vive per i bambini, per occuparsi della loro infanzia, del loro intrattenimento, del proporre loro idoli e personaggi sempre nuovi da guardare, ammirare e seguire.

Nonostante la concorrenza collezionata negli anni e i considerevoli cambiamenti nel settore dell’intrattenimento, Disney ha saputo mantenere (e a tratti, rafforzare) il suo posizionamento strategico attraverso l’innovazione, la puntualità e la coerenza con la quale ha sempre veicolato i suoi valori.

 

BP.005

 

Brand Positioning: SatisPay, i micro-pagamenti da mobile

Il suo slogan, nonché il suo più famoso hashtag è #doitsmart, letteralmente,  “falla facile”. SatisPay esaudisce la sua promessa, rende facile il pagamento veloce da mobile. 

È un brand non ancora noto e posizionato come McDonald o Coca-Cola, ma che è riuscito a inserirsi e imporsi in un mondo dei pagamenti rapidi già presidiato da competitor come PayPal, trovando la sua strada: i micro-pagamenti da smartphone

L’interfaccia di SatisPay, la sua comunicazione e l’effettiva intuitività del servizio hanno fatto sì che la web app si diffondesse rapidamente e con tassi di soddisfazione elevatissimi. 

 

Brand Positioning: GoOpti, il transfer per l'aeroporto

 

GoOpti è probabilmente il brand meno noto della lista, ma se non altro l’unico nel suo genere. Cosa fa? Qui il suo sito web e il video ufficiale che illustra il servizio.

In un mondo in cui esistono Uber e BlaBlaCar nessuno aveva ancora pensato ai servizi diretti per l’aeroporto. Un brand che si occupasse solo di portare le persone in aeroporto, trasformando questo tragitto in un’esperienza sicura, organizzata, economica e affidabile.

 

Ora che hai una visione ampia di cosa sia il posizionamento strategico, ti proponiamo il nostro manuale a riguardo, Digital Strategy. Strategie per un corretto posizionamento sui canali digitali" a cura di Andrea Cioffi. Vuoi leggerne gratis un estratto e scoprire se può aiutarti nella definizione della tua strategia digitale?

 

digital-strategy-estratto-libro-strategia

 
Redazione
Autore

Redazione

New call-to-action
tentacle magazine