<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=325701011202038&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

6' di lettura

Ogni anno a inizio gennaio torna puntuale, ormai dal 1967, il Consumer Electronics Show di Las Vegas, più comunemente noto semplicemente con la sigla CES. La fiera dell’innovazione tecnologica, tra le più note e importanti al mondo, quest’anno è stata il palcoscenico sul quale sono stati presentati oltre 20.000 nuovi prodotti e servizi dalla forte anima tech.

Dal 7 al 10 gennaio grandi nomi del mondo tecnologico e start-up hanno dato mostra dei loro più recenti sviluppi e traguardi, con un occhio di riguardo verso il futuro del mondo dell’elettronica, e della tecnologia, di consumo. 

Ma quali sono le principali novità presentate e i trend emersi al CES 2020? Il team Education di Digital Dictionary ne ha individuati 5 da tenere bene a mente!

In questo articolo parleremo di:

 

💡 In un mondo in continua evoluzione è fondamentale restare aggiornati. Come fare? Scopri i trend digitali del 2020 da tenere sott'occhio! Clicca qui per leggere l'approfondimento

 

1) Mobility: un nuovo modo di vivere l’abitacolo

Che uno dei trend alla guida del mondo automotive sia legato alla riconfigurazione e all’arricchimento dello spazio all’interno dell’abitacolo, è qualcosa che alla luce dei passi da gigante fatti in materia di guida autonoma negli ultimi anni non dovrebbe ormai sorprenderci. 

Al CES 2020 Audi ha presentato a tal proposito AI:ME, una concept car (di cui si era già parlato nel 2019) all’interno della quale è possibile essere connessi per trasformare l’abitacolo in un vero e proprio luogo di attività come lo sono la casa e l’ufficio. Dall’utilizzo dell’intelligenza artificiale, per riconoscere per esempio proprietario e passeggeri ed impostare i parametri di guida in base alle loro preferenze, a quello della realtà aumentata, per offrire un vero e proprio intrattenimento immersivo all’interno del veicolo, Audi sta dando nuova forma a uno spazio che per decenni è rimasto uguale a se stesso.

 

 

Mercedes ha portato a Las Vegas una concept car estremamente futuristica: la Vision AVTR (Advanced Vehicle Transformation) è un’auto che si ispira al mondo di Pandora dipinto dal regista James Cameron nel film Avatar (il regista ha collaborato alla realizzazione di questo concept): priva del volante, visto che offre una completa guida autonoma, all’interno del veicolo tutto avviene tramite il contatto con la mano dei passeggeri, dal momento che il sistema infotainment per esempio sarà gestibile direttamente tramite dei comandi le cui icone saranno proiettate sul palmo della mano.

 

 

E poi c’è Uber che insieme a Hyundai ha presentato un taxi elettrico volante: la cabina è stata pensata per poter ospitare fino a 4 persone e anche se inizialmente ci sarà bisogno di un pilota, col tempo potrà diventare a guida completamente autonoma.

 

 

2) Healthcare: un aiuto dalla tecnologia

Dal connubio tra salute e tecnologia non possono che venire fuori soluzioni e innovazioni mirate al miglioramento della vita delle persone, in particolar modo di coloro che convivono con patologie o con deficit motori di varia natura. 

Ne è un esempio la mano bionica presentata al CES 2020 da BrainCo, azienda incubata all’interno dell’Harvard Innovation Lab: grazie all'intelligenza artificiale la mano è in grado di lavorare con le onde cerebrali e i segnali muscolari di un amputato per intuire il movimento da compiere.

 

 

Non solo coloro che hanno subito un’amputazione, anche gli anziani possono trarre beneficio dai progressi della tecnologia in ambito medico. L’azienda coreana Exosystems Inc. ha mostrato a Las Vegas una soluzione per l’allenamento muscolo-scheletrico grazie a un dispositivo indossabile e un'applicazione. Come funziona? L’utente indossa il dispositivo indossabile su un ginocchio che rileva lo stato di salute muscolo-scheletrico dell'utente attraverso dei sensori integrati nel dispositivo stesso e analizza i dati. Sulla base delle informazioni, exoRehab, questo il nome della soluzione, offre corsi di formazione personalizzati e gamificati che interagiscono con l’utente in tempo reale.

 

 

E poi ci sono soluzioni digitalmente avanzate, ma meno invasive, come quella presentata da Abeye: un occhiale, chiamato Lexilens, che aiuta i dislessici nella lettura.

 

ces2020_lexilens



3) Robot: uno per ogni esigenza

C’è chi dice che un giorno i robot rimpiazzeranno gli esseri umani. Fino ad allora potranno venire in nostro supporto nelle situazioni più disparate, come quella ipotizzata da Charmin, il marchio americano di carta igienica di proprietà di P&G

Il brand, in chiave del tutto ironica e orientata più al marketing che alla commercializzazione vera e propria, ha presentato al CES 2020 il suo RollBot, un piccolo robot controllabile tramite app e in grado di correre in aiuto delle persone quando queste si accorgono di essere a corto di carta igienica alla toilette.

 

 

Tra le bizzarre innovazioni presentate al CES 2020 figura anche BellaBot, il robot cameriere dell’azienda cinese PuduTech. Cos’ha di particolare? Miagola quando arriva al tavolo per attirare l’attenzione del cliente: sul suo schermo, infatti, mostra una fisionomia da gatto che interagisce con i clienti utilizzando diverse espressioni “facciali”.

 

 

Samsung, invece, ha presentato Ballie, un mini robot che assomiglia molto a una pallina da tennis e che rappresenta un incrocio tra un robot da compagnia e un home speaker device. Dotato di piccole ruote che gli permettono di muoversi all’interno dell’abitazione, Ballie è in grado di connettersi e interagire con qualsiasi dispositivo intelligente così come anche con gli esseri umani tramite comandi vocali.

 

 

Infine, non possiamo non menzionare la Wowen City di Toyota. Nel segno della trasformazione da azienda di trasporti ad azienda di mobilità, il colosso nipponico ha annunciato a Las Vegas l’intenzione di costruire un prototipo di "città" del futuro su un sito di 175 acri (un’area di circa 700 metri quadrati) alla base del monte Fuji in Giappone.

La città sarà un ecosistema completamente connesso alimentato da celle a combustibile a idrogeno e sarà la casa per residenti e ricercatori a tempo pieno che avranno il compito di testare e sviluppare tecnologie nei campi della guida autonoma, della robotica, della mobilità personale e dell’intelligenza artificiale in un vero ambiente reale.

 

 

Queste sono solo alcune delle principali novità presentate durante il CES 2020, le cui implicazioni saranno sicuramente osservabili nei prossimi mesi. Quali saranno le altre novità di questo 2020? Per scoprirlo, clicca qui e leggi l'approfondimento dedicato ai trend digitali da tenere sott'occhio!

Chiara Bua
Autore

Chiara Bua

Esponente di spicco del binge-watching da molto tempo prima dell'arrivo di Netflix, non si tira mai indietro quando c'è da scoprire un nuovo ristorante giapponese o una succulenta hamburgheria. È nota al grande pubblico per essere tra le poche persone al mondo ad andare ogni giorno oltre la prima pagina di risultati di Google senza subire danni permanenti al cervello.

report_trend_digitali_2020
digital-strategy-posizionamento-comunicativo-canali-digitali