<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=325701011202038&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

5' minuti

Il primo capitolo dell’anno si è concluso. Per alcuni è il periodo in cui si fanno i buoni propositi e si mettono in atto strategie mirate a impostare un anno proficuo e denso di soddisfazioni. Quali sono state le Digital News che hanno segnato l’agenda del marketing digitale nei primi 31 giorni del 2020?

Alcuni colossi del mondo digital hanno già dichiarato le linee guida di questo 2020, mentre altri rivedono le strategie passate.  Ecco, dunque, un piccolo elenco stilato per voi!

Sei pronto ad affrontare i trend digitali del 2020? Clicca il bottone qui sotto e scarica il report di Digital Dictionary sui trend digitali da tenere d'occhio! 👇

 

trend_digitali_2019

 

Big del Web e la Privacy

Da Google a Facebook, da Apple a Microsoft: continua la trasformazione dei business model delle aziende per far fronte alle crescenti istanze per la protezione dei dati degli utenti. L’impatto del regolamento europeo, ma non solo.

Il grande tema della privacy esploso l’anno scorso è di sicuro una delle tematiche già più affrontate in questi primi giorni dell’anno. I grandi colossi del mondo digital hanno dichiarato le loro intenzioni: proteggere il più possibile i propri utenti ed essere i più trasparenti possibili.

Facebook ha rilasciato la nuova guida per proteggere e gestire al meglio i propri profili. La guida copre tutti gli aspetti chiave della sicurezza dell’account Facebook e Instagram, con panoramiche passo-passo su ciascun elemento.

Come spiegato da Facebook, infatti:

 

 

This guide is designed to help you prevent, protect, moderate, and escalate on both Facebook and Instagram. We’ll run through how to protect your password, set up two-factor authentication, understand Page access and take action when you’ve been hacked. We’ll also walk through how to moderate your Pages, and how to escalate when you experience bullying and harassment.

 

Scelta coraggiosa quella di Google, che blocca i cookies. Gli strumenti in grado di tenere traccia dei nostri comportamenti online e di archiviarli a scopo promozionale, stanno per essere bloccati dal gigante tech.

Nei nostri articoli ti abbiamo anticipato, tra le tendenze del 2020, un’attenzione maggiore nei confronti della privacy. La scelta di Google sembra confermare questa tendenza. L’idea è di spostare la gestione dei cookies all’interno di un’area ben definita, dove l’utente avrà modo di accedervi per consultare come questi vengono condivisi in rete.

Se Google dovesse decidere di proseguire e attuare questa idea, sarebbe un duro colpo per gli inserzionisti, poiché essi garantiscono ai marketers la possibilità di sfruttare i dati raccolti dagli utenti a fini commerciali. Senza questo strumento il mondo dell’advertising online sarà costretto a pensare nuove strategie di profilazione.

Instagram: scompare il tasto IGTV dalla home. Fallimento annunciato?

Forse sì, forse no. IGTV video non convince. Anche se questa funzione fa ancora fatica ad esplodere, non sembra esserci un presunto fallimento dietro la decisione di rimuovere il pulsante di IGTV dalla home di Instagram. Su più di 1 miliardo di persone che utilizzano Instagram, l’applicazione dedicata a IGTV, ancora disponibile nei vari app store ufficiali, ha conquistato solo 7 milioni di utenti.

Il motivo di questa scelta, dichiarato da Facebook, è legato ai numerosi tasti già presenti in diverse pagine della piattaforma in grado di rimandare a questa funzione: la sezione esplora, le notifiche che si ricevono quando una persona che seguiamo comincia a trasmettere su IGTV, gli sticker nelle storie e così via.

Insomma, Instagram ha ritenuto che non fosse necessario un ulteriore pulsante, che oltre ad essere un po’ troppo visibile, sembra risultare anche fastidioso.

 

instagram-elimina-icona-IGTV

 

Il dubbio rimane e ci si chiede quanta vita abbia ancora davanti a sé IGTV. Sembrava poter essere una funzione in grado di fare concorrenza a piattaforme come Youtube e Snapchat, eppure i dati dicono il contrario.

I pochi insight disponibili sottolineano come dal momento del lancio (nel giugno 2018) i download di IGTV non siano mai esplosi come ci si aspettava e, al contrario, sembrano progressivamente diminuiti.

 

instagram-IGTV-numero-installazioni

 

La principale sospetta? Tik Tok, che in poco tempo ha rivoluzionato il mondo dei social network e registrato un’impennata nel numero delle sue installazioni. Ci si rende conto meglio delle proporzioni guardando al solo mercato americano: qui ci sono stati oltre ottanta milioni di download di TikTok contro appena un milione di download di IGTV.

instagram-IGTV-vs-tiktok

 

Quali saranno le implicazioni di questo aggiornamento? Se da un lato IGTV non ha mai preso il via come probabilmente ci si aspettava, è vero anche che sono molti i brand che utilizzano questo strumento per creare contenuti periodici all'insegna della creatività in grado di coinvolgere e fidelizzare i propri follower su Instagram.

Rebranding: Tripadvisor, GoDaddy e Fisher Price

Perché non iniziare l’anno infondendo nuova linfa vitale al proprio business?! Così hanno pensato di fare alcuni marchi e società ormai consolidate sul mercato, portando un po’ di freschezza sul proprio logo con un rebranding e una nuova strategia visiva. Tra i progetti più importanti di gennaio troviamo: Tripadvisor, Fisher-Price e GoDaddy.

 

1. TRIPADVISOR

Fondata nel 2000, è senza dubbio una tra le piattaforme più grandi al mondo (se non la più grande) di informazioni per pianificare viaggi e avventure in giro per il mondo. A vent’anni dalla sua nascita l’azienda presenta un nuovo logo disegnato da Mother Design.

rebranding-tripadvisor-fisher-price-godaddy-18-1030x579rebranding-tripadvisor-fisher-price-godaddy-3-1030x579

 

Non è facile aggiornare un'icona riconosciuta a livello globale, ma Tripadvisor vuole lanciarsi in questa sfida, abbandonando la sua stranezza e i suoi 4 colori, con cui è diventata riconoscibile. La nuova icona monocolore punta così ad offrire  una ricostruzione più pulita dell'immagine.

Il rebranding mostra un gufo molto semplice e un carattere tipografico personalizzato. Insomma possiamo dire che questo nuovo stile riflette lo status sicuro e contemporaneo di Tripadvisor, ormai parte integrante del settore dei viaggi.

 

2. GODADDY

GoDaddy, la società di servizi web che sostiene la democratizzazione della tecnologia, combinando prodotti intuitivi e user friendly per dare la possibilità reale e concreta di imprenditorialità per trasformare i sogni in realtà, presenta il suo nuovo global brand.

rebranding-tripadvisor-fisher-price-godaddy-17

 

Il nuovo logo, chiamato “the GO” è complementare al fatto che l’azienda offre nuove opportunità di business ed esprime l’impegno e la capacità del brand di collegare e connettere uomo e tecnologia. La nuova identità trasmette una voce fresca e moderna, donando al marchio un aspetto distinto e professionale.

 

rebranding-tripadvisor-fisher-price-godaddy-1030x599

La scritta è accompagnata da una forma a cuore che è la rappresentazione visiva della parola “GO”, un vero e proprio incoraggiamento alla community imprenditoriale.

 

3. FISHER-PRICE

Anche Fisher-Price rimodella la sua identità. Il logo nuovo punta alla semplificazione e alla pulizia geometrica andando a ritoccare la “tenda” a tre semicerchi (dai quattro precedenti). In maniera intrinseca, il numero 3 rappresenta i tre fondatori dell'azienda: Herman FisherIrving Price e Helen Schelle.

Il logotipo mostra le lettere tutte minuscole, il trattino tra i nomi diventa ora un semicerchio, quasi fosse un piccolo sorriso, e si presenta così più raffinato rispetto all'originale, pur mantenendo l’anima eccentrica.

 

rebranding-tripadvisor-fisher-price-godaddy-16

 

Il team di Pentagram, che ha curato il progetto di rebranding, ha ricercato nel passato degli archivi dell’azienda, andando a studiarne advertising e packaging, per raggiungere il risultato di un tone of voice smart e divertente

 

rebranding-tripadvisor-fisher-price-godaddy-4-1030x666

 

L'insegnamento che possiamo trarre da queste iniziative di rebranding? Chiedersi sempre perché e non aver paura di cambiare, ovviamente restando fedeli a sé stessi e ai propri valori di marca. 

 

Queste sono solo alcune delle novità di questo mese, ma le novità del mondo digitale non finiscono qui! Resta in contatto con noi e se anche tu vuoi scoprire quali sono i principali trend digitali del 2020, clicca sull'immagine qui sotto e ricevi il report direttamente nella tua casella di posta

 

report_digital_trend_2020

 

Roberta Zanon
Autore

Roberta Zanon

report_trend_digitali_2020
digital-strategy-posizionamento-comunicativo-canali-digitali