<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=325701011202038&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Oggetti che si scambiano informazioni, robot intelligenti in grado di rispondere ai clienti in qualunque momento, pagamenti con banconote virtuali: sembra il futuro, ma è la realtà. Una realtà chiamata digital transformation, che rappresenta la più grande sfida del nuovo secolo. La maggior parte delle aziende è ancora impreparata ad affrontare la disruption tecnologica: secondo la ricerca del MIT Sloan Management Review, a livello globale solo il 30% delle imprese è digitalmente matura. In Italia, l’apertura al cambiamento è ancora poco incoraggiata: Agenda Digitale ha osservato che solo l’1,4% del fatturato viene investito nella digitalizzazione dei processi e dei sistemi produttivi.

Nonostante questi dati, le nuove tecnologie rappresentano un’opportunità per i contesti aziendali, con un forte impatto sulle pratiche di lavoro e sui profili professionali richiesti per affrontare il cambiamento.

Da nuove tecnologie nascono nuove competenze: sono le digital capabilities, ovvero le competenze digitali richieste agli individui per utilizzare correttamente le nuove tecnologie nel proprio lavoro. Queste competenze sono di due tipi: competenze tecniche (hard) di stampo informatico e ingegneristico, e competenze trasversali (soft) che sono richieste ai dipendenti di qualsiasi funzione aziendale per svolgere il proprio lavoro in armonia con i nuovi strumenti digitali. La domanda di tali competenze non è limitata a un solo mercato, ma coinvolge ogni settore, dal manifatturiero al terziario e al bancario-assicurativo.

Ma quali sono queste competenze? Le aziende italiane sono pronte a cogliere questa sfida? Digital Dictionary, con il patrocinio di Enjoy Your Learning e dell’International Advertising Association (IAA), promuove la ricerca “Digital transformation, digital mindset e competitività di impresa: lo sviluppo di digital capabilities come fattori critici per lo sviluppo di impresa”, rivolta a professionisti e manager di ogni settore, con l’obiettivo di approfondire lo studio delle competenze digitali più richieste dal mercato e comprendere il livello di readiness del sistema paese verso la digital transformation.

Per farlo, abbiamo realizzato un questionario in forma anonima che si compone di tre aree di indagine principali:

  1. Trasformazione digitale: capire quanto è diffusa sul territorio italiano e quali sono le aree aziendali su cui sono stati concentrati i maggiori investimenti;
  2. Competenze digitali: comprendere qual è il livello di diffusione delle digital capabilities nel tessuto organizzativo delle aziende italiane, quali sono le funzioni più permeate da queste competenze e quali i cambiamenti a livello organizzativo;
  3. Investimenti futuri: capire l’intenzione futura delle imprese italiane che ancora non hanno investito in digital transformation a farlo nel prossimo futuro, sia a livello di progetti digitali che di progetti volti a introdurre le competenze digitali in azienda.

Ai fini della ricerca, ogni singolo contributo è prezioso. Basteranno 10 minuti per condividere con noi la tua esperienza e la tua testimonianza! Come ringraziamento per la partecipazione, al termine della ricerca verrà inviato a ciascuno il report con i risultati.

Clicca qui per partecipare al questionario:

New Call-to-action

Chiara Fontana
Autore

Chiara Fontana

Classe 1993, cresciuta a pane, libri e fantasia. Laureanda in Marketing Management presso l’Università Cattolica, sta cercando la sua strada nel magico mondo del Digitale. Zodiacalmente testarda e biologicamente sognatrice, è convinta che niente sia davvero impossibile.

Visual_storytelling_fundamentals_checklist
Digital_mindset_CTA