<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=325701011202038&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Se l’Oracolo di Delfi fosse ancora tra noi avrebbe l’imbarazzo della scelta nell’individuare quali trend digitali caratterizzeranno l’anno da poco iniziato. Quali sono le tendenze che probabilmente più di altre saranno protagoniste nel 2018? Sulla base della quotidiana attività di ricerca in questo ambito svolta dal nostro team, abbiamo individuato i 5 trend digitali da tenere d’occhio nel 2018, e stranamente iniziano tutti con la lettera V. Scopriamoli insieme!

 

#1 Virtual assistant

Chi di noi non ha mai chiacchierato almeno una volta con Siri o Google Assistant? Gli assistenti virtuali che abitano nei nostri smartphone non sono più una novità, ma quelli che invece troviamo all’interno dei dispositivi home speaker - come Amazon Echo e Google Home - sono davvero in ascesa e si prestano agli utilizzi più disparati. Grazie a questi assistenti virtuali domestici, per esempio, è possibile riempire il proprio carrello della spesa su Walmart.com - o almeno gli americani possono farlo - semplicemente dialogando con Google Home: gli addetti ai lavori parlano a tal proposito di voice search/voice shopping (scopri un’altra modalità d’acquisto in questo articolo “Conversational commerce: quando per acquistare qualcosa basta conversare) e non appena questi dispositivi si diffonderanno capillarmente in tutto il mondo, il 2018 potrebbe essere l’anno buono, quest’ultimo diventerà un ulteriore trend da tenere sotto controllo.

 

#2 Visual recognition

L’arrivo sul mercato dell’iPhone X ha segnato una tappa importante per una tecnologia in particolare: il riconoscimento visivo, o facciale, è entrato a far parte degli strumenti a disposizione degli utenti di tutto il mondo. L’utilizzo del riconoscimento facciale si presta a molti utilizzi: dallo sbloccare l’iPhone, all’accesso al conto bancario, all’autorizzazione di un pagamento con Apple Pay, fino a scenari prossimi futuri in cui potremmo, forse, utilizzare il nostro viso al posto della chiave per aprire l’automobile.

 

#3 Virtual reality

La realtà virtuale non è esattamente una nuova tendenza, ma i suoi utilizzi si evolvono continuamente. Tralasciando il versante dei contenuti, ai quali la realtà virtuale ci ha quasi ormai abituati ma la cui qualità migliorerà inevitabilmente nei prossimi mesi, vogliamo soffermarci sul mondo e-commerce, e in particolare del virtual commerce: Alibaba ci ha timidamente provato nel 2016 durante il Single Day, Walmart ci sta lavorando all’interno del suo incubatore tecnologico. Probabilmente nel 2018 sarà possibile iniziare ad acquistare qualcosa online all’interno di un negozio virtuale in cui aggirarsi per scoprirne i prodotti.

 

#4 Video

Ce ne saremmo dovuti accorgere quando le Instagram Stories sono diventate estremamente popolari, o quando Facebook ha lanciato Watch, la piattaforma dedicata esclusivamente ai contenuti video e che manifesta l’intenzione del social di Zuckerberg di diventere una piattaforma televisiva. Oggi sui social media la parola contenuto è sempre più sinonimo di video, e non parliamo soltanto di video brevi sotto i 20”, ma anche di quelli che superano i 90”. Facebook, infatti, oltre a puntare molto sui video offrendo agli utenti un’app apposita per la loro creazione (Facebook Creator), ha recentemente cambiato il suo algoritmo per valorizzare i video più lunghi. Dunque, che video content sia!

 

#5 Virtual currency

Sono balzate agli onori della cronaca nel 2017, grazie al boom fatto registrare dal Bitcoin, la cui quotazione è passata dai 948$ dell’1 gennaio 2017 ai 16.600 del 7 dicembre dello stesso anno. Il 2018, per il Bitcoin - e in generale per le altre valute virtuali come l’Ethereum, il Litecoin e lo Zcash - potrebbe essere l’anno del consolidamento dopo l'incredibile crescita vissuta nei 12 mesi precedenti.

 

I trend corrono intorno a noi, tu riesci a rimanere al passo con un mondo digitale in continua evoluzione? Se la risposta è no, ci pensiamo noi! Clicca qui sotto per vedere con i tuoi occhi (e gratis!) come il nostro team può portare i Trend Digitali 2018 nella tua azienda!

 

201812_ASA1_CTA_BOFU_MINDSET

 

Chiara Bua
Autore

Chiara Bua

Esponente di spicco del binge-watching da molto tempo prima dell'arrivo di Netflix, non si tira mai indietro quando c'è da scoprire un nuovo ristorante giapponese o una succulenta hamburgheria. È nota al grande pubblico per essere tra le poche persone al mondo ad andare ogni giorno oltre la prima pagina di risultati di Google senza subire danni permanenti al cervello.

Visual_storytelling_fundamentals_checklist
Digital_mindset_CTA