<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=325701011202038&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

3' di lettura

Il lockdown ha messo le organizzazioni di fronte all’ineluttabile necessità di cambiare.

Così come ciascuno di noi ha dovuto modificare le proprie abitudini, il proprio modo di vivere e di relazionarsi, allo stesso modo le aziende hanno dovuto implementare nuovi sistemi di gestione e nuovi processi di decisione e comunicazione.

Valorizzare l'esperienza di lockdown come momento per riflettere sull'evoluzione organizzativa.

 


DD_Workshop_Digitali_LinkedIn_2-1

 

Il cambiamento in molti casi è avvenuto senza alcuna programmazione o strategia.

Tutte le attività che fino a febbraio sono state gestite con relativa semplicità e che si consideravano consolidate, sono diventate all’improvviso obsolete e complesse, tutto si è trasformato con impressionante velocità.

Tante le organizzazioni che si sono trovate impreparate sia per le competenze delle persone, sia per i modelli di gestione attuati fino all’emergenza Covid-19.

Perché quest’esperienza possa portare valore nella vita di ciascuno, è importante interrogarsi su quali possano essere le strade da percorrere per gestire questa nuova fase in maniera efficace e, ove necessario, migliore.

Sono molti gli interrogativi ancora sospesi sul futuro, quello che ormai però sembra chiaro, è che i modelli di leadership e le competenze presenti nelle organizzazioni vadano ripensati e allenati in maniera diversa.

Crediamo che il digitale oggi sia passato, per molti, dal ruolo di “semplice strumento” a importante alleato per sostenere le persone a lavorare in team, a raggiungere gli obiettivi e a sentire la vicinanza dell’organizzazione anche quando non c’è prossimità. Tuttavia, è altrettanto chiaro che ci sono tanti step da affrontare per cambiare il mindset di molte organizzazioni e di tante persone che ne fanno parte.

Ma come guardano al futuro le aziende? Quali cambiamenti introdurranno per la gestione e per la relazione con i propri dipendenti?

Come affronteranno la veloce trasformazione delle competenze?

 

registrazione-workshop-digitale

 

Il workshop di apertura

Durante la Milano Digital Week abbiamo introdotto questi temi attraverso un primo incontro che ha trattato della Business Continuity tra lockdown e fase 2.

Per realizzare le attività ci avvaliamo di partnership di rilievo quali: Copernico, che ci ospiterà all'interno dei suoi spazi (per la contingenza, digitali), HubSpot, Exelab e l'International Advertising Association di cui Andrea Cioffi, CEO Digital Dictionary è Vice Presidente.

In Digital Dictionary amiamo lo scambio e il confronto, per questo, per rispondere a queste ed altre domande, abbiamo chiesto a protagonisti di spicco di questa ripresa di prendere parte al dibattito.

Insieme a loro avremo l’opportunità di ricevere quattro punti di vista diversi sulle possibili evoluzioni organizzative: quello del CEO, quello dell’Imprenditore, l’HR Director e l’Head of Learning.

I nostri ospiti saranno:

  1. Massimo Sanelli, CEO di Hydac SpA
  2. Gianmarco Lanza, Presidente e CEO di FAE Technology SpA
  3. Silvia Scopelliti, Global Head of Digital Learning di Intesa SanPaolo
  4. Cristina Borsetti, Group HR Director di Imprima SpA

 

foto articolo

 

Insieme a Massimo Sanelli e Gianmarco Lanza ci interrogheremo su quali possano essere le scelte concrete che un’organizzazione può fare per agevolare l’evoluzione della cultura di impresa e guardare al futuro.

Con Silvia Scopelliti affronteremo il tema centrale dell’evoluzione delle competenze e della trasformazione in ambito digitale che ha toccato la formazione.

Fondamentale infine, pensare a quali strumenti saranno utili alle aziende per gestire e mantenere viva la motivazione e l’ingaggio di ciascuno. Per parlare di questo tema la nostra ospite sarà Cristina Borsetti che ci fornirà il punto di vista della Direzione HR.

 

registrazione-workshop-digitale

 

I workshop tematici

Le tematiche affrontate durante il workshop di apertura del 27/05 saranno approfondite nei tre workshop successivi, ossia:

  • Fiducia, autonomia, delega e libertà: siete pronti a vivere il post lockdown con una nuova cultura sul lavoro? Questo workshop si terrà mercoledì 3 giugno, a partire dalle 8:45. Proiettati al "new normal" che verrà, in questo workshop ci confronteremo su come far evolvere la cultura di impresa in un contesto lavorativo caratterizzato da prossimità assente o limitata. Parleremo anche di leadership in tempi di caos, di nuovi modelli organizzativi e di digital soft skill.
  • Employer branding & brand reputation: come continuare ad essere un valido datore di lavoro in tempi di crisi per attrarre i talenti necessari al cambiamento che verrà. Questo workshop si terrà mercoledì 10 giugno, a partire dalle 8:45. L'obiettivo è riflettere su come comunicare efficacemente la strategia di employer branding in tempi di crisi, sia per supportare i processi di recruiting, sia per sostenere la reputazione del brand come datore di lavoro responsabile. 
  • L'omnicanalità in assenza di prossimità: il conversational marketing per la lead generation. Questo workshop si terrà mercoledì 17 giugno, a partire dalle 8:45. Il focus sarà su quale sia il mix di metodologie, tecnologie e competenze per rafforzare la dimensione online della presenza aziendale con l'obiettivo di dare continuità al livello di attività dell'impresa.

Se vi ho dato delle buone ragioni per partecipare, ci vedremo a colazione per i prossimi mercoledì!

 

registrazione-workshop-digitale


 

Katia D'Amico
Autore

Katia D'Amico

area-download-approfondimenti-gratuiti
smart-working-strumenti-utili