<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=325701011202038&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

3' di lettura

Come già evidenziato all’interno dell’articolo “La Flipped Classroom: che cos'è” la flipped classroom, calata in un contesto aziendale, è una strategia didattica con cui si applica la formazione blended, ossia in parte in aula e in parte online. 

Pertanto, con l’apprendimento rovesciato, si inverte l’ordine tradizionale della formazione aziendale, dal momento che ai discenti viene chiesto di apprendere i contenuti formativi al di fuori di un contesto d’aula, in modalità eLearning, e applicare le conoscenze acquisite autonomamente in aula, insieme al docente e ai colleghi aziendali.

In questo articolo parleremo di:

  1. La flipped classroom con Digital Dictionary
  2. La flipped classroom con Digital Dictionary: un esempio

 

area-download

 

1. La flipped classroom con Digital Dictionary

 

La formazione spesso richiede lunghe giornate in aula, durante le quali le ore di teoria superano di gran lunga le ore di pratica, specialmente quando il perimetro di riferimento è la formazione aziendale. Ma per allenare nel modo giusto le competenze abbiamo bisogno di metterle in pratica, quindi come fare?

Anche la formazione aziendale può essere trasformata in un’esperienza coinvolgente e immersiva grazie agli strumenti più all’avanguardia e alle metodologie più adeguate. Ecco perché la flipped classroom assume un ruolo centrale all’interno della metodologia di Digital Dictionary, con l’obiettivo di rendere i percorsi di formazione innovativi, coinvolgenti e immersivi. In che modo?

Attraverso Tentacle Learning Platform, la Digital Corporate Academy pensata per sviluppare percorsi di apprendimento studiati in base alle esigenze del cliente e progettata per assicurare il massimo grado di partecipazione e coinvolgimento

 

tentacle-learning-platform-sito-ufficiale

 

2. La flipped classroom con Digital Dictionary: un esempio

 

Un esempio lo vediamo rappresentato nell’immagine in basso in cui il percorso formativo implementato da Digital Dictionary risponde al bisogno del cliente di sviluppare determinate digital soft skill: digital mindset, virtual communication, digital team working, digital influence e digital problem solving & creativity.

 

 

Il percorso di apprendimento consta di due momenti formativi complementari:

  1. un momento di studio autonomo in cui il discente è chiamato a fruire in modo individuale il corso sviluppato per lui;
  2. un momento di confronto in aula in cui il gruppo classe è chiamato a condividere insieme al docente quanto appreso dal corso e a mettere in pratica le conoscenze acquisite.

Per ogni soft skill da potenziare è stato sviluppato un corso costruito su misura da studiare in autonomia: nell’immagine li vediamo rappresentati nella fascia orizzontale indicata come gamification  come, ad esempio, il corso sulla virtual communication al termine del quale il discente è chiamato a cimentarsi nella stesura di un’e-mail efficace. 

Ma come ogni flipped classroom che si rispetti, il momento di studio autonomo si accompagna a momenti di confronto in aula, nell’immagine indicati dalla linea tratteggiata (ad esempio, il laboratorio sulla virtual communication nel corso del quale al discente vengono restituiti i feedback rispetto a quanto prodotto).

Vuoi conoscere le Metodologie a supporto della Flipped Classroom? Leggi il nostro articolo a riguardo!

Un vero e proprio caso di flip teaching che cambia il modo tradizionalmente inteso di fare lezione: l’enfasi è sul discente che partecipa attivamente alla costruzione di un sapere esteso oltre i confini dell’aula.

Porta la smart education in impresa con Digital Dictionary: clicca sul bottone qui sotto e chiedici maggiori informazioni!

competenze digitali formazione

 

Redazione
Autore

Redazione

New call-to-action
tentacle magazine