6' di lettura

Ogni azienda che voglia intraprendere attività di Digital Marketing non può non servirsi di strumenti utili a supporto degli obiettivi pianificati. Semplicemente, ne ha la necessità.

Partiamo da una premessa: il panorama dei software e delle piattaforme esistenti nell’ambito del Digital Marketing è molto, molto vasto. Per ogni esigenza esistono una moltitudine di strumenti più o meno validi, più o meno mirati e, alcune volte, assolutamente analoghi. 

In questa guida ci soffermiamo su quelli ritenuti più affidabili, comodi e congeniali alle attività di marketing più rilevanti.

Ecco di cosa parleremo:

  1. Digital Marketing Tools
  2. Social Media Marketing Tools
  3. Marketing Automation Tools
  4. Hubspot: il software per gli strumenti di Marketing e Sales Automation

 

🐙 Scopri come evolvere l'approccio alla formazione in impresa: clicca l'immagine qui sotto e scopri come sviluppare la cultura e le competenze digitali richieste dal mercato con Digital Dictionary. Clicca l'immagine qui sotto e compila il form per entrare in contatto con il nostro team. 

competenze digitali formazione

 

1. Digital Marketing Tools

 

Partiamo dalle esigenze primarie di qualsiasi strategia sui canali digitali: dall’analisi di posizionamento SEO dei siti web, al monitoraggio, alla produzione di contenuti, agli eCommerce, all’analisi di trend e competitor.

Diamo un’occhiata ad alcuni dei tool esistenti:

 

 SEO

Google Keyword Planner non si può non nominarlo, permette effettuare ricerche di parole chiave e dati utili a riguardo, come la diffusione geografica e  i termini di ricerca correlati.

SeoZoom in Italia è il riferimento. Permette di gestire completamente un progetto SEO, ottimo il monitoraggio dell'andamento del sito e dei competitor. Utile per progetti in Italiano.

SEMrush è uno degli strumenti più conosciuti per la gestione di progetti SEO. Utile sia per progetti in italiano che internazionali.

Altri strumenti importanti per il monitoraggio di progetti sono: Ahrefs, Majestic, SEO Moz . 

Oltre alla gestione progetti esistono strumenti adatti per l'analisi tecnica di un sito. Tra questi sicuramente spicca Screaming Frog che offre la possibilità, fra le altre cose, di connettersi via API a Google Search console e Google Analytics (ricordiamoci che dal 2023 sarà solo disponibile GA4). 

 

Monitoring e Analytics

Google Analytics è lo strumento più noto e utilizzato per il monitoraggio del traffico su un sito web. L’interfaccia è estremamente intuitiva e i grafici molto chiari, inoltre il software permette di inserire un “codice di monitoraggio” su ogni pagina del sito. L'universal analytics che tutti conosciamo è in obsolescenza e verrà dismesso a luglio 2023, a favore di Google Analytics 4.

Una valida alternativa a Google Analytics è Kissmetrics. Particolarmente consigliato per prodotti SaaS, agenzie ed eCommerce, offre informazioni utili sul comportamento degli utenti, opzioni di segmentazione del cluster e si concilia in maniera funzionale con gli strumenti di automation.

Adobe Analytcs è un punto assoluto di riferimento come software di monitoring a livello enterprise.

 

Content Creation

Canva è un software di progettazione grafica molto intuitivo. Ha una buona varietà di format per funzioni di marketing, social media, video, presentazioni e molto altro. Rappresenta una buona alternativa a software professionali a pagamento come Photoshop o InDesign, che richiedono competenze elevate. 

Easelly è un’altro design tool non professionale valido per la creazione di contenuti, inerenti sia all’editoria cartacea sia digitale: report, presentazioni, post per i social media e materiale commerciale. 

Keynote, brutalmente definito “la versione IOS di Power Point”, in realtà ha elementi di design leggermente più avanzati. Nonostante questo, il suo principale utilizzo rimane la creazione di presentazioni.

 

persone davanti a un computer

 

eCommerce

 

Shopify è uno strumento che consente di creare un ecommerce  delegare tutte le problematiche tipiche da IT (sicurezza, server overload, aggiornamenti...)  a shopify stesso. E' un sistema chiuso e per usarlo si deve rimanere sulle infrastrutture proposte da shopify stesso. In forte crescita in Italia presenta tuttavia alcune carenze, quali la scarsità di scelta dei metodi di pagamento o la difficoltà di integrazione con diversi gestionali. Rimane comunque una delle scelte migliori, soprattutto in ottica sicurezza e performance del sito.

Tra i tool classici da installare su infrastrutture (server) e da configurare troviamo, in ordine di fama e funzionalità: Magento, Prestashop e WooCommerce.

Sicuramente i primi due si prestano anche per realtà enterprise, WooCommerce  è più orientato verso le piccole realtà.

 

Analisi dei trend e dei competitor

Trendly è un tool che svolge quasi una funzione di “aggregatore”, nel senso che si configura come un contenitore di news relative al web marketing, coniugando l’operato di strumenti di analisi analoghi.

Similar Web è un altro strumento utile per monitorare il traffico sui siti web, dal proprio a quello dei competitor. Ha un funzionamento simile a Google Analytics, Semrush o SeoZoom, ma la sua peculiarità consiste nell’avere una versione web e da fungere come estensione di Chrome e Firefox.

Da pochissimo disponibile sul mercato italiano (Maggio 2022)  ed estremamente interessante è SpyFu, vincitore di diversi premi in USA come miglior tool di comparazione competitor basato sulle parole chiave(sia organiche che a pagamento).

 

2. Social Media Marketing Tools

 

Gli strumenti dedicati ai social media necessitano un paragrafo a parte, in quanto il Social Media Marketing rappresenta una branchia sempre più importante all’interno di una Digital Strategy.

Ebbene, anche qui abbiamo una carrellata di tool a seconda delle specifiche esigenze: 

 

Social Media Management

Later è la piattaforma adatta per Social Media Management, specie per Instagram, in quanto permette di creare, pianificare e organizzare le pubblicazioni avendo una visione completa del feed. Il tutto, riuscendo a conciliare le pubblicazioni con altre piattaforme, consentendo inoltre il monitoraggio e gli insights relativi ai contenuti.

In questo contesto, un’altra alternativa è Hootsuite. È un software interessante in termini di conversion, in quanto permette il monitoraggio di tutte le piattaforme di social media, fornendo aggiornamenti istantanei su post, commenti e contatti.

Sprout Social è una piattaforma completa di gestione dei social media, riuscendo a conciliare le funzioni di calendario e organizzazione delle risorse. Il vantaggio rispetto ad altre piattaforme di Social Media Management analoghe è nell’analisi, Sprout Social presenta infatti utili strumenti di social listening e analisi dei propri contenuti, delle campagne attivate e dei trend in crescita. 

 

Social Listening

Audiense è la piattaforma di riferimento per il social listening, utile a identificare le nuove tendenze e ad attrarre potenziali clienti. Permette di analizzare dati demografici, interessi e preferenze del pubblico di riferimento, agevolando il processo di segmentazione del target. 

Talkwalker è un’altra alternativa molto valida per la gestione dei flussi di comunicazione e delle conversazioni online, è una piattaforma di customer intelligence avanzata. Utilizza l’AI e il monitoraggio dei dati a vantaggio per reperire informazioni rilevanti sui consumatori, rappresentando una risorsa preziosa per i brand. 

Anche BuzzSumo è un strumento validissimo in tema di monitoraggio delle conversazioni online.  Il software è infatti in grado di raccogliere i cosiddetti “buzz”, ovvero i flussi di conversazione, utili a capire di cosa parlano i competitor (o il target di riferimento) e come ne parlano.

 

Produttività e Project Management

Asana è un eccellente software di project management, utile per l’assegnazione e la gestione delle attività aziendali. È possibile avere una pianificazione completa delle attività da svolgere, delle risorse disponibili e degli incarichi di ciascun dipendente,.

Trello è uno strumento analogo ad Asana per la gestione e l’assegnazione dei task, allo stesso modo presenta presenta molto intuitivo e semplice nel suo utilizzo. 

Altra piattaforma validissima e molto usata è Slack, il social di messaggistica aziendale per eccellenza, sviluppata per la comunicazione interna tra i team e la condivisione di materiali. 

 

dito che si muove sul tablet

 

3. Marketing Automation Tools

 

Una componente fondamentale all’interno di una strategia di Digital Marketing è rappresentata proprio dall’automatizzazione dei processi, per la quale esistono strumenti appositi in base alle singole necessità.

I software elencati qui sotto sono particolarmente utili in una prospettiva di Marketing e Sales Automation.

 

Email marketing

Mailchimp è uno dei software più noti in tema di email marketing, soprattutto per l'accessibilità di costi.  Oltre alle classiche email permette l’automatizzazione dei flussi di mail utili per campagne online precise ed efficaci.

Definito uno dei migliori strumenti di Digital Marketing del 2021, anche Get Response si conferma un valido tool per email, newsletter, autoresponder e workflows. 

Altra alternativa valida ai precedenti è Mailer Lite, utile per creare newsletter, gestire campagne di email marketing e automatizzare il flusso di mail in modo semplice e preciso.

 

Conversion

Unbounce è un software che permette di creare, in maniera semplice, intuitiva e gratuita, landing page ottimizzate per il traffico sia da mobile sia a desktop. Eventualmente, si possono aggiungere HTML e Javascript, infatti Unbounce offre 120 integrazioni possibili con altri software.

In questo panorama si inserisce Optimizely, una Digital Experience Platform progettata interamente per i servizi di customer service. È la piattaforma ideale per la sperimentazione rapida di landing page su diversi segmenti di pubblico.

Anche Google , con Google Optimize, offre strumenti votati all'ottimizzazione della UX di siti web e landing pages.

 

Lead generation e lead nurturing

Clearbit, in pratica è un Data Activation Platform, ovvero una piattaforma di attivazione dei dati che consente di avere una visione completa dei propri stakeholder, consumatori potenziali e attuali. Il suo funzionamento permette di raggiungere, interagire e coinvolgere il proprio pubblico creando percorsi d’acquisto personalizzati. 

Una piattaforma dal funzionamento analogo è Datanyze, più consigliata per l’individuazione di clienti B2B.

Infine, anche Leadfeeder è uno strumento particolarmente utile in termini di lead generation, disponendo inoltre di una modalità di utilizzo molto semplice. Fondamentalmente, abbina l’IP degli utenti che visitano un sito web all’azienda di appartenenza, suggerendo anche alcuni contatti appartenenti  a quella stessa azienda. Ne consegue che sia uno strumento prezioso per la lead generation.

 

contattaci-sales-transformation

 

4. Hubspot: il software per i processi di Marketing e Sales Automation

 

Dopo una lunga disamina degli strumenti di Digital Marketing più adatti per le specifiche esigenze dei marketers, arriviamo infine ad Hubspot, il software che sommariamente riesce ad esaudire buona parte delle esigenze emerse. 

In che modo? Hubspot è la piattaforma all-in-one per i processi di marketing, comunicazione, vendita e customer service.

È leader mondiale in tema di Inbound Marketing e Inbound Sales, includendo una serie di processi che consentono di svolgere avanzate funzioni di analisi, monitoraggio, automatizzazione, gestione dei clienti,  project management e social media management.

Servendosi di una tecnologia innovativa e di strumenti altamente qualificanti, Hubspot si conferma essere tra i pilastri dell’ormai conclamata Platform Economy. 

Il percorso di Digital Dictionary nell’ambito della Digital Transformation è strettamente legato ad Hubspot, di cui Digital Dictionary è Partner Platinum, a riprova dell’impegno nell’aggiornamento continuo di competenze digitali, della ricerca e indagine dei trend digitali e dello sviluppo di nuove tecnologie. 

 

Eccoci arrivati alla fine di quest’articolo. Gli strumenti a supporto del Digital Marketing sono molteplici e in costante aumento, senza considerare gli aggiornamenti continui a cui ogni tool è soggetto per continuare a fornire utilità a marketers e utenti.

Con questa guida ci auguriamo di aver offerto spunti utili per approcciarsi ai Digital Marketing tools, in base alle specifiche esigenze. 


🐙 Resta al passo con il cambiamento: clicca sull'immagine qui sotto per accedere all'area download e scarica gratuitamente gli approfondimenti e i casi studio prodotti dal nostro team.

 

area-download

 

Redazione
Autore

Redazione

New call-to-action
tentacle magazine